Vent’anni di patente, compio quest’anno.
E l’altro giorno ho fatto il mio primo tamponamento.
Colpa mia. Convinta che l’automobile davanti a me si immettesse in tangenziale senza fermarsi.
E invece, si è fermata.
Me ne sono accorta, ho frenato. Ma non è bastato.
Ho tamponato un neo patentato. Con tanto di Reanult Clio nuova di zecca. Nera.
Non ci siamo fatti nulla, stiamo tutti bene.
Per fortuna.
Il suo carrozziere ha presentato un conto di 120 euro per la sostituzione del paraurti. Più 300 euro di manodopera.
Ed è lì, che mi sono illuminata.

Ci sono cose che non hanno prezzo, diceva la Mastercard. E io sono perfettamente d’accordo.
Le soddisfazioni, non hanno prezzo.
Il vero amore, non ha prezzo.
Il sentirsi utili per qualcuno, non ha prezzo.
E il tempo.
Ho capito, dopo questo tamponamento, come il mio tempo non abbia prezzo.
O meglio, il prezzo del mio tempo lo voglio decidere io.
Per tanti scrivere non ha prezzo. Nel senso che non ti pagano proprio.
Un po’ l’idea che, di scrivere, siano capaci tutti, un po’ la convinzione che la comunicazione la sappia fare chiunque, un po’ la strafottenza che basti un soggetto, un verbo e un complemento per esprimere dei concetti.
Ecco. Prego, c’è posto.

Ho da poco scoperto i diamanti neri. Rari, rarissimi, in natura. C’è chi dice provengano dallo spazio. Che siano fatti di materiale delle comete e delle stelle.
A me piace pensare siano il risultato di miliardi di combinazioni e condizioni particolari. La pressione terrestre giusta nell’attimo giusto.
Come gli incontri. La persona giusta nel momento giusto e tu sei nello spirito giusto. O come il 6 al SuperEnalotto. O il ‘gratta e vinci’ giusto all’Autogrill.
I diamanti neri non brillano come quelli trasparenti. Stanno lì, nell’ombra, opachi. Non piace apparire, ai diamanti neri. Ma sanno quanto valgono.
E chi ha la fortuna di riconoscerli beh, se li tenga ben stretti.

La Renault Clio che ho tamponato era nera.
I diamanti più rari (quando sono puri e naturali) sono quelli neri.
Tutto torna.
Certe volte basta solo aprire gli occhi e iniziare a vedere.